Pianoforte classico

DOCENTI: Paolo Cher | Elena Sclauzero | Barbara Rizzi | Renato Strukelj

Il pianoforte è il sostituto ideale di un'orchestra.

Ha un repertorio vastissimo.

Chi lo suona impara a leggere due righe di musica, ad usare insieme orecchie, braccia, gambe e tutte le dieci dita, con il cervello che assegna ad ogni parte del corpo un compito diverso, da svolgersi simultaneamente.

Il tutto con grande divertimento e soddisfazione.

Chi, poi, volesse studiarlo a fondo, svilupperebbe la capacità di gestire situazioni complesse, di condurre ragionamenti paralleli, di organizzare lo spazio e il tempo in maniera più efficiente e sarebbe più veloce di chiunque altro nell'imparare a suonare strumenti diversi.

Periodo ideale per iniziare: dai 5 anni.