Alberto Valentinuz

Da ragazzo inizia da autodidatta, studianda poi chitarra classica con il maestro Mauro Bregant (dal 1990 al 1992) e militando in vari gruppi musicali della regione.

Segue il corso di improvvisazione jazz con il maestro Glauco Venier (dal 1997 al 2001) e di canto lirico con i maestri Laura Plahutta, Manuela Marussi e Sherman Lowe (dal 1997 al 2000).

Frequenta il Triennio Sperimentale di Jazz presso il Conservatorio "G.Tartini" di Trieste seguendo i corsi condotti da Glauco Venier, Cinzia Gizzi, Attilio Zanchi, Pietro Tonolo, Marcello Tonolo, Ennio Guerrato, Claudio Sessa, Marco Feruglio, Roberto Gianotti.

Consegue il Diploma di I livello del con la tesi : "Wes Montgomery – Trascrizioni ed analisi dello stile improvvisativo" (25 ottobre 2006) sotto la guida del maestro Glauco Venier.

Partecipa ai seminari di Kenny Weeler ('97, '98, 2000); Roberto Dani ('97, '98, 2000); Salvatore Majore ('97, '98, 2000); John Taylor (2000); David Boato (2001); Marcello Alulli (1999); Pietro Tonolo (2001); Marcello Soggiu (2002); Sandro Gibellini (2003) ; Robert Bonisolo (2003); Paolo Birro (2003); Klaus Gesing (2004); Elisa Turlà (2005).

Insegna chitarra moderna presso alcune scuole di musica della regione.

Conduce dei Laboratori Musicali presso le scuole primarie.

Come autore è stato finalista al Premio Bindi 2010 svoltosi a luglio a S.Margherita Ligure.